Curriculum motae di Agostino Barattini

........

Sono nato motociclisticamente, quando allora 1975, entrando in scuola guida mi iscrivevo x il patentino.

prima avevo avuto esperienze solo con cinquantini di poco conto Malaguti, Caballero ecc e neanche miei, ma sentivo che avevo voglia di moto e la patente era gia'un passo x avvicinarsi.

teoria, tutto ok,promosso al primo esame nessun errore, via a casa ha dare la notizia, premetto che i soldi x la scuola guida, erano stati lavoro(duro estivo) cmq a casa, mia madre da sempre irrevomibile nei confronti di tutto quello che era DUE RUOTE SENZA PEDALI considero' la mia promozione ne piu ne meno che la vincita al bar di un BOERO.

MIO PADRE CHE IN GIOVENTU', da buon figlio unico e con qualche quattrino in piu irspetto alla media, aveva avuto la possibilita'di cavalcare le Triumph, e con quella di portare anche mia madre in camporella, sfrecciando sulla statale Como-Milano, allora come mi raccontava, incontravi si e no qualche macchina, tanta polvere, e vere trattorie, mosso a compassione mi promise che"se lavoravo, davo una mano in casa, e andavo bene a scuola,"(se questi non erano ricatti e persecuzione,ditemi voi) avremmo cercato la moto che faceva x me.

Dicendomi cosi gia' mi venne qualche dubbio,visto che quando mi promise la bicicletta da corsa x lui fu il cambiare il manubrio alla sua vecchia"TAUNUS"ma x me ormai la moto era un traguardo che in ogni modo doveva essere raggiunto e....una sera tornato a casa mi diede la notizia dicendomi:"sai Tino domani sera viene il Walter che ti fa vedere la sua moto che vuole vendere un affare" gia dicendomi cosi sapevo che era gia' stato concluso ma....il pensiero che alla domenica potevo andare sul lago con i miei amici, loro avevano "PRIMAVERA, CABALLERO SWM PUCH MORINI,MI FACEVA TREMARE LE GAMBE.

e la moto arrivo' la sera dopo!! quando la vidi,la delusione fu cosi grande che non riuscivo a dire una parola, regolarmente cosa che mio padre scambio' x una tale emozione da togliermi la parola, avevo davanti un MORINI 98 CORSARINO con il manubrio all'americana con 3/4 passaggi e un fottio di km.

piuttosto che niente, ma alla domenica sul lago partivamo in compagmia ma le gite le facevo da solo, non andava neanche a spingerlo, e i miei amici, "pero' un mulo va sempre"certo a 50all'ora massimo 75.

e poi c'era la tipa che dovevi caricare, e chi regolarmente caricava uno con il MORINI 98 CORSARINO?? il piu cesso, ed capitava, almeno dalle mie parti che il piu c...o fosse anche ila piu in carne, x cui li MORINI 98 CORSARINO non andava neanche a piangere, e la tipa invece era patita della velocita', dio mio che sfiga quegli anni.

ma, ma anche x me finalmente cambio' il vento e...lavoro in azienda, capacita' accordo segreto con un mio amico venduto il MORINI (che x rispetto ho sempre scritto in maiuscolo) cosa ti porta a casa il Barattini??? siii il KTM 175, uno status, e la domenica no c'era storia, il lago, i rayban, i fiorucci le scarpe di camoscio a punta con fibietta e lacoste ehhh pur non essendo bello, ehh ehh le tipe si prenotavano per l'ebrezza della ruota sola.

poi ci fu il 250, impressionante, unico, l'amore, l'adrenalina....le multe gli artigliati e il servizio militare.

per farla breve tornato dalla naya, venduta, la macchina il lavoro, la scuola, la ditta ,la morosa il matrimonio ecc ecc ecc.

quest'anno, un collega e la sua moto, e ti senti che come allora dopo che l'hai vista passi qualche notte in bianco, provi l'euforia di un  ragazzino, ma alla mattina lo specchio ti rivela i capelli brizzolati qualche rughetta, i ragazzi che quasi sono alti come te e dici"ma va cosa ci penso a fare" se non che, il collegamico ti dice"dai fai un giro"titubante sali, senti il suo peso la prima vibrazione quando schiacci l'avviamento, l'innesto, rilasci ehh....una dopo l'altra entrano tutte e cinque, pieghi, freni ma soprattutto VIVI, TI SENTI BENE, L'ACCOMPAGNI SUBITO, FERMO AL SEMAFORO TI SENTI COSI GRANDE CHE LA  gente nelle sue macchinette sembra accorgersi e ti guarda compiaciuta quasi partecipe del momento.

MIA, poche parole, un assegno e a casa entrando dalla porta lei, la tua compagna da 16anni, guardandomi in faccia, capisce che sei uscito da un periodo che aveva con se una decisione da prendere e dissimulando, chiede del piu e del meno, sa pero'che non quotidianita' ma aspetta che tu.......e  io tranquillamente, con la serenita' delle giuste decisioni "sai ho comprato la moto" e lei "bene,ma sappi che hai due figli" scodella la minestra, si siedono i ragazzi, meraviglioso tram-tram, MA X ME SONO RICOMINCIATI I MIEI VENT'ANNI.

WHAMMMMMMMMMMMMMM     AGO

  ........

......

Home Page

....

....